3 Commenti su “Quadri Filomena Falvo

  1. Salvatore Marzella ha detto:

    Chiudo gli occhi e ti vedo piccolina entrare a scuola, quando qualche volta ti accompagnavo con papà, ti vedo un po’ più grande quando arrivi in officina con la voglia di fare qualcosa e ti vedo quando siamo in confidenza accettare quasi sempre i miei consigli. Ti ho visto gioiosa, vivace, ribelle e continuo a vedere quel sorriso che mi regalavi quando partivi ancor più di quando arrivavi. Apro gli occhi e sono sicuro che nella fondazione tutto questo continuerò a vedere. Di ricordi ce ne sono tanti ma adesso non so quali rievocare prima. Spero tanto di poter raccontare tutto di te ad ogni possibile occasione.

  2. Pietro Tufaro ha detto:

    Ti ricordo che eri una ragazza socievole quando venivi in officina e mi raccontavi di quanto amavi la vita e ti impegnavi anche per gli altri. Amavi molto viaggiare, mi ricordo quando abbiamo aggiustato il tuo camper eri uno spirito libero e con il carattere che avevi mi sembrava che nessuno ti poteva fermare. Spero tanto che il tuo spirito itinerante possa continuare ad essere vivo ovunque tu sei…

  3. “Non posso tenerti per mano e allora ti tengo nel cuore. Ed è lì che sei e sarai presenza, eterna. Ed è quello il posto più bello che ho. Mi dicono che non posso toccarti. Vero, ma nel cuore io ti sento. Mi dicono che non posso vederti. Vero, ma gli occhi ricoprono le distanze e nel cuore non c’è distanza. Mi dicono che non posso udire la tua voce. Vero, ma io ti ascolto e in me fai rumore! Mi dicono che non posso parlarti. Vero, ma a cosa servono le parole, tu mi fai battere il cuore. E se il cuore è l’organo della vita, anche se io non ti tengo per mano, non ti vedo e non ti parlo, faccio molto di più, ti tengo nel cuore… io ti tengo nella mia vita”. Ti voglio bene …non ti dimenticherò mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + sei =

Optionally add an image (JPEG only)